Se vuoi maggiori informazioni, compila questo modulo. Ti ricontatteremo quanto prima possibile.

Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità

Finalità 3.1
Finalità 3.2
Finalità 3.3

E tu che tipo di dentista sei?

gestione studio dentistico



Il quadro dell’intera odontoiatria italiana è estremamente variegato e articolato. Vi sono microstudi dove esercita il dentista da solo e ve ne sono altri che hanno l’aspetto e la struttura organizzativa di una vera e propria clinica con decine di sale operatorie e centinaia di persone alle dipendenze.

In termini di fatturato, vi sono micro-attività che fatturano meno di 20.000 euro l’anno e altre che, nello stesso periodo, superano i 5 milioni di euro.

Ma esistono fondamentalmente 3 tipi di dentisti:
1. Dentisti classici
2. Dentisti evoluti
3. Dentisti esploratori

1 – I DENTISTI CLASSICI
gestione studio dentistico



Sono quei medici, in genere ultracinquantenni, che hanno sempre esercitato l’odontoiatria in modo definibile classico (riferendoci in questo all’odontoiatria dell’epoca d’oro: dalla metà degli anni ’60 alla metà degli anni ’80).
Si tratta di una quota numericamente importante dei dentisti italiani: poco meno della metà.

I tratti tipici che rappresentano le modalità di esercizio professionale del dentista classico sono le seguenti:

•    I ruoli di medico e di paziente sono ben chiari a entrambi gli attori. È il medico che decide cosa è bene per il paziente.
•    La principale modalità di reclutamento della clientela è attraverso il soddisfacimento di una richiesta di urgenza.
•    Il modello di lavoro è basato sulla quantità e meno sulla qualità dei trattamenti.
•    Viene privilegiata la pratica alla teoria.
•    Lo studio è organizzato in modo caratteristico: sale d’attesa affollate, appuntamenti brevi (solitamente contenuti in 30 minuti), molte medicazioni intermedie, poco personale dipendente ─ di solito un’assistente factotum ─ agenda semplice, una o due sale operatorie dove i pazienti si avvicendano uno dopo l’altro.
•    I trattamenti sono molto semplici ed efficaci. Non sono di routine i trattamenti parodontali, l’implantologia, la protesi complessa…
•    Non si fanno che raramente trattamenti di prevenzione, trattamenti di estetica del sorriso, e il richiamo periodico dei pazienti.
•    I denti molto compromessi vengono estratti per evitare cure di recupero complesse e costose.
•    Il rapporto qualità prezzo delle prestazioni è buono e per questo viene preferito soprattutto da adulti, anziani e pensionati.
•    La redditività di questi studi è sempre stata ottima combinandosi una bassa incidenza di costi e un’elevata produttività del dentista.

Il dentista classico non ha molto tempo da dedicare all’aggiornamento professionale preferendo tenere aperto lo studio. Se, da una parte, l’aggiornamento professionale è ridotto all’osso, dall’altra, il dentista classico ignora quasi completamente l’aggiornamento in tema di gestione dello studio odontoiatrico e non ne è, invero, minimamente interessato.

Il dentista classico ha vissuto per decine di anni senza cogliere come cambiava la nostra società ed ora, costretto ad aprire gli occhi in un contesto divenutogli inspiegabile, si trova in grandi difficoltà.

2- I DENTISTI EVOLUTI
gestione studio dentistico



Sono compresi in questo gruppo i dentisti che hanno affrontato la professione in modo parecchio diverso dal precedente:

•    Si tratta di medici che si aggiornano moltissimo e la loro pratica clinica raggiunge, in alcuni casi, l’eccellenza. Sono questi gli studi che si avvalgono della collaborazione di colleghi superspecialisti: l’ortodonzista, il pedodonzista, l’implantologo, il protesista, il chirurgo estetico.
•    In questi studi è sempre attivo un servizio di mantenimento della salute orale con uno o più igienisti laureati.
•    Lo spettro delle prestazioni erogate è vasto e di livello medio-alto in tutte le branche.
•    Oltre ad essere aggiornati, cercano di organizzare il lavoro per funzioni e, se il contesto di sviluppo lo consente, assumono tutto il personale di cui c’è necessità.
•    Molti di questi studi sono organizzati in modo molto funzionale e alcuni hanno conseguito la certificazione di qualità che dovrebbe assicurare un elevato livello di competenze organizzative.
•    La modalità più importante di reclutamento dei pazienti avviene attraverso il passaparola
•    Questi studi sono ottimamente organizzati per adeguarsi alle esigenze di salute in evoluzione nella popolazione e sanno accoglierne le richieste.
•    Le tariffe praticate sono decisamente più alte di quelle del dentista classico.

Tenuto conto dell’elevata incidenza dei costi fissi, in particolare del personale, la redditività è percentualmente più bassa che nel caso precedente. Ma anche considerando questa relativa bassa redditività percentuale, questi studi hanno rappresentato la migliore forma organizzativa per ottenere un grande successo.

Ma una volta che lo studio ha raggiunto un buon parco pazienti ed è ben “funzionalizzato”, in modo che tutti i membri dell’equipe abbiano un ruolo e che sappiano lavorare al meglio, non ci sono ulteriori margini di sviluppo.
Come nel caso precedente, la pressione esercitata dal contesto esterno riesce comunque, anche se meno facilmente, a scalfirne l’operatività.
Anche questi studi soffrono della crisi economica e, non potendo ridurre le tariffe, vedono contrarsi il volume dei trattamenti praticati o sono costretti ad aderire a convenzionamenti con i cosiddetti terzi paganti.

Appare chiaro che qualcosa nel modello operativo del dentista evoluto non riesce ad adattarsi al nuovo contesto.

Il dentista evoluto ha fatto propri degli assiomi in cui crede in modo assoluto e sui quali ha “costruito” il suo modello organizzativo. Purtroppo, alcuni di questi assiomi sembrano non possedere più il valore che hanno avuto in passato.

Per esempio, l’assioma: “La qualità ripaga sempre nel tempo” è ormai superato.
Non è vero che un trattamento di qualità, clinico e di servizio al paziente, sia sufficiente per la fidelizzazione. Oggi un paziente considera la qualità di un trattamento come un default minimo e scontato. Il suo normale ragionamento è: “Io pago queste cure con soldi buoni e il minimo che mi aspetto è che le cure siano buone”.

Esiste una caratteristica comune ai dentisti classici e a quelli evoluti: entrambi sono molto concentrati sull’attività clinica. Si tratta di un’attenzione quasi totalizzante che ha funzionato benissimo fino ad ora. Ma ora, chiaramente, è necessario percorrere altre vie per mantenere inalterato il potenziale di sviluppo di uno studio dentistico attraverso gli sconvolgimenti economici e della società propri dei nostri tempi.

3- I DENTISTI ESPLORATORI
gestione studio dentistico



Fanno parte di questo ristrettissimo gruppo di dentisti, quelli che stanno esplorando nuove vie per rigenerare un settore che sembra destinato a contrarsi irrevocabilmente.

Negli ultimi anni sono comparsi nuovi modelli organizzativi della professione. Alcuni di questi stanno avendo successo, altri sembrano destinati ad estinguersi. Certamente c’è molto fermento in questo ambito, anche se il numero delle nuove esperienze è veramente ridotto a pochi e ancora goffi esperimenti.

Il più interessante sembra quello dei centri detti low cost dove si erogano prestazioni odontoiatriche a prezzi assolutamente impensabili fino a qualche tempo fa.

Questi centri odontoiatrici utilizzano meccanismi ben rodati nella PMI (piccola media impresa) : economie di scala (una cosa è acquistare 50 impianti, un’altra acquistarne 500 o 5000), economie nella organizzazione del servizio (una segretaria può gestire un’agenda di tre sale operatorie in uno studio standard, ma può gestirne dieci in uno studio grande e a parità di stipendio), reclutamento di medici giovani (che costano molto meno di quelli con esperienza), basso costo relativo del marketing (se si destina il 5% della spesa alla pubblicità, una struttura che spende milioni di euro può permettersi un’azione molto capillare ed efficace), e così via.

Vi sono altre esperienze con centri convenzionati a terzi paganti, convenzionati ad associazioni di categoria, convenzionati a clienti di assicurazioni o altre forme di convenzione.

Vi sono esperienze nel franchising e sono comparsi investitori privati che intendono avviare attività nel settore odontoiatrico.
Si tratta di un ambito veramente entusiasmante per il fermento di idee che lo percorre.
Tutto questo fermento è un indicatore che l’odontoiatria privata rientra ancora nelle attività dove si può parlare di business.

Non c’è dubbio alcuno che sarà da questo gruppo di “esploratori” che uscirà il dentista del futuro, esattamente come è accaduto quando, da una costola dei dentisti classici, si è creato lo sparuto gruppo dei dentisti evoluti, i quali, nel giro di pochi anni, sono diventati i rappresentanti dell’odontoiatria più moderna del pianeta.

La soluzione del problema non possiamo cercarla nel passato. Di certo lì non c’è. Dobbiamo guardare avanti perché nel futuro nulla sarà come prima.

• Tratto dal libro “Il dentista di successo” del Dott. Daniele Beretta. Per maggiori informazioni sul libro CLICCA QUI

• Per richiedere invece informazioni sui servizi OSMM, e portare il tuo studio nel futuro COMPILA SENZA IMPEGNO IL MODULO QUI SOTTO

Scritto da OSM Dental il .

Le nostre pubblicazioni

Le pubblicazioni di OSM Dental nascono dalle esperienze fatte sul campo dai colleghi dentisti. La raccolta che troverai in qui sotto ti farà accedere pagina che ti offrirà una visione completa degli argomenti. I Libri sono disponibili da subito e facilmente acquistabili.

OSM Dental Accademy

OSM Dental Academy ®, composta da 4 moduli, si pone l’obiettivo di mettere l’odontoiatra nelle condizioni di gestire al meglio il suo studio sotto qualsiasi aspetto.

Dalla gestione del personale a quella finanziaria, dalla promozione alla capacità di sapere proporre nel modo corretto i piani di cura ai pazienti. Dato per scontato che le doti tecniche sono FONDAMENTALI, oggi, per crescere e difendersi dalle grandi catene e dal low cost, sono necessarie anche delle competenze gestionali. Questo percorso è pensato per trasmettere le azioni pratiche da attuare sin da SUBITO per fare una grande differenza nel mercato odierno.

Vuoi migliorare le tue conoscenze?

Abbiamo percorsi efficaci con docenti che conoscono le dinamiche di uno studio dentistico specializzati e disponibili

La tua crescita e la crescita del tuo personale

OSM Dental è una costola di Open Source Management e pertanto si fonda sugli stessi principi di quest’ultima; identificando le azioni vincenti degli studi odontoiatrici italiani che oggi crescono, distribuisce questa conoscenza in modo efficace e pratico.

© 2021 OSM open source management. All rights reserved. Powered by Mario Pompilio

Viale del Lavoro, 33 - 37036 - San Martino Buon Albergo (VR) Tel +39 045 995216